Salta al contenuto principale

Approccio scientifico

Quando l'ascolto è alterato, è l’intero sistema uditivo ad essere colpito. Questo sistema è il più potente integratore sensoriale del corpo e la sua perturbazione può avere gravi ripercussioni sul nostro sviluppo personale e il nostro benessere. Lavorando alla base del processo di ricezione e di assimilazione dei messaggi sensoriali, il Metodo Tomatis® aiuta a stimolare il cervello e a ridurre i problemi legati all’ascolto. Il Metodo Tomatis® stabilisce dei legami tra psicologia, anatomia e fisiologia, nel campo delle neuroscienze e delle scienze cognitive.

Tomatis® Attenzione

Attenzione

Aiutare il cervello a sviluppare meccanismi di rilevazione del cambiamento

Il cervello ha costantemente bisogno di essere sorpreso per rimanere sveglio! Infatti, il cervello è molto sensibile ad eventuali modifiche che non riesce ad anticipare, vi presta particolare attenzione e cerca di analizzarle per capirle meglio. Il cervello ha sviluppato meccanismi di rilevamento del cambiamento che sono essenziali per una perfetta assimilazione delle informazioni. Quando l'attenzione è carente, non riesce ad assimilare correttamente questo cambiamento. Una porta che sbatte, un pensiero che arriva, una lampada che si accende, sono tutti degli eventi che ci possono distrarre se non riusciamo ad assimilarli correttamente.

I problemi di attenzione colpiscono bambini e adulti. La mancanza di attenzione può avere un impatto significativo su molte altre funzioni cognitive ed esecutive come il linguaggio, la memoria, il ragionamento, il processo decisionale e anche il movimento... Può anche essere una fonte di sofferenza per un bambino in età scolare.

Con degli effetti di contrasto sonoro appositamente organizzati, Il Metodo Tomatis® aiuta il cervello a sviluppare tali meccanismi di rilevazione del cambiamento e quindi permette di migliorare l’attenzione.

Stimolare l’orecchio e il cervello

Dinamismo

Stimolare l’orecchio e il cervello

Più dell’80% della stimolazione sensoriale viene dal nostro orecchio. Sia che siamo svegli sia che siamo addormentati, il cervello è costantemente raggiunto da stimoli provenienti dal nostro orecchio. L'importanza di questo organo si osserva fin dai primi giorni di vita: l'orecchio del feto è il primo organo sensoriale a entrare in funzione, a partire dal quarto mese e mezzo di gravidanza.

È soprattutto la “coclea”, nell’orecchio interno, che è responsabile della stimolazione del cervello. Quest’organo riceve i suoni circostanti e li converte in stimolazione elettrica, chiamata "carica corticale". La coclea ha un ruolo fondamentale nel funzionamento del cervello: è la fonte principale di energia. In altre parole, il suono è necessario per il nostro sviluppo personale. Ma non tutti i suoni hanno lo stesso valore per il nostro cervello! Più la musica sarà ricca di toni alti, più la coclea sarà sollecitata, e più la stimolazione sarà efficace. Questo è il motivo per cui il Metodo Tomatis® opera con un pendolo elettronico che favorisce la trasmissione dei suoni acuti. Lo scopo è permettere al cervello di prestarvi attenzione e di essere stimolato in modo efficiente.

La musica di Mozart, ricca di armonici, è un supporto ideale per creare questi contrasti sonori unici.

Tomatis® Linguaggio

Linguaggio

Attivare il ciclo audio-vocale

Secondo il dottor Alfred Tomatis, "si parla con l’orecchio". Si può riprodurre un suono solo se è percepito e analizzato correttamente. In particolare, il modo in cui l'orecchio e il cervello catturano il messaggio sonoro determina il modo in cui lo riproduciamo vocalmente. Questo è il principio della frequenza audio-vocale: un accoppiamento permanente tra il suono e il suono percepito. E così, quando l'analisi del messaggio sensoriale è turbata da un cattivo ascolto, la sua frequenza è compromessa, il che avrà delle conseguenze sulla nostra voce. Ne facciamo l’esperienza quando, in caso di forte stress, la nostra voce diventa più debole oppure si spegne del tutto.

Migliorarando la percezione fonologica e ritmica della nostra voce, il Metodo Tomatis® aiuta a interpretare i suoni di base del linguaggio e aiuta le persone con disturbi del linguaggio e di apprendimento.

Tomatis® Motricità ed equilibrio

Motricità ed equilibrio

Massimizzare il potenziale del sistema vestibolare

L'orecchio è più di un semplice ricevitore di suoni; è fortemente coinvolto nell’equilibrio, la padronanza del ritmo e la coordinazione dei movimenti. Provate a camminare tappando un orecchio e vedrete che il vostro equilibrio è notevolmente perturbato.

L'equilibrio del nostro corpo dipende da un organo dell'orecchio, chiamato "vestibolo", che informa il cervello dei nostri movimenti. Ci permette di ubicarci nello spazio, di avvertire i movimenti di massa (accelerazione, frenata), e di stare in equilibrio. L'orecchio svolge un ruolo importante nel controllo della postura e dell’equilibrio: con la sua azione sul sistema vestibolare, il Metodo Tomatis® permette al corpo di ritrovare la verticalità e di riposizionare lo scheletro. In effetti, grazie alle sessioni di ascolto, si migliora il coordinamento dei messaggi che ciascun orecchio manda al cervello attraverso il vestibolo. Alla fine, le risposte motorie sono coordinate meglio, in modo più fluido e meglio organizzato.

Ecco perché il Metodo Tomatis® è un approccio complementare in caso di disturbi motori. Inoltre, grazie allo stretto legame con il cervello, il vestibolo ha un ruolo fondamentale nell'assimilazione dei ritmi della musica e della voce.